BERNA

GUIDA - HOTEL @ Berna.info

Berna

Berna non è nota ed importante solo in quanto capitale della Svizzera, ma anche perché è una città con un ruolo centrale nella Confederazione Elvetica e nell'Europa intera in virtù della sua valenza storica e della sua rilevanza turistica, vuoi per la felice caratteristica geografica del luogo, vuoi per l'impronta impressa dalla sua antica storia medievale; non è quindi un caso che il centro storico di Berna sia stato promosso a pieni voti dall'UNESCO patrimonio mondiale dell'umanità, a partire dal 1983.

Berna vanta origini lontane nel tempo e questo ha contribuito a conferirle fascino e notorietà, e la particolare attenzione riposta nell'espansione della città al fine di salvaguardarne il patrimonio storico ed artistico nei secoli successivi alla sua fondazione, le ha conferito una meritata fama di città deliziosamente equilibrata sotto il profilo architettonico, perfettamente amalgamata tra l'antico e il moderno, in una maniera rispettosissima delle antiche logiche costruttive di strade e palazzi, il tutto anche nonostante le trasformazioni di alcuni suoi edifici in tre diverse fasi temporali.

La città di Berna delle origini fu fondata nel lontano 1191, nel bel mezzo dell'altopiano del Mittelland, in una posizione geografica oculata dal punto di vista strategico-militare; fu infatti su una penisola in un'ansa del fiume Aare che ebbero luogo i primi insediamenti; l'Aare (denominato anche Aar), proprio quel fiume che conferì alla città grande sicurezza difensiva nei confronti dei nemici invasori che trovavano nelle sue acque un ostacolo significativo ad una facile espugnazione della città. Un solo muro difensivo bastava dunque a proteggere Berna, al resto ci pensava la favorevole geografia del luogo, oggigiorno così interessante per ben altri motivi, sotto il profilo del turismo.

Berna è importante, oltre che per ragioni meramente turistiche, anche perchè rappresenta un centro amministrativo, finanziario, industriale e commerciale di rilevanza, con una interesse particolare nei riguardi dei settori tessile, chimico ed alimentare. La città è anche sede di importanti eventi culturali ed artistici quali il Jazz Festival (o Festival del Jazz) che ha luogo ogni anno nel mese di marzo, a partire dal 1976, il Gurten Rock che ha luogo ogni anno a metà luglio, e la Gara di nuoto nell'Aare che ha luogo ogni anno ad agosto.

Passeggiando per Berna ci si rende subito conto del perché la capitale svizzera sia così interessante sotto il profilo turistico. Innanzi tutto la sopra menzionata architettura del luogo ha mantenuto una caratteristica di omogeneità con il passato dell'alto Medioevo e con architetture edificate nei periodi successivi, con una forte componente tardo barocca e con vari monumenti, torri, edifici con caratteristiche facciate in mattoni, palazzi massicci, vicoli, giardini e fontane che donano alla città una veste antica e gaia allo stesso tempo, come ebbe da scrivere lo stesso Albert Einstein quando vi soggiornò, nel 1902: "Adoro Berna. È una città antica, autentica e gaia.".

Ma Berna non è bella solo di giorno: anche la sera e di notte la capitale della Svizzera sa stupire piacevolmente con i suoi monumenti e le sue strade sapientemente illuminati da luci che dipingono una città sì raccolta e a misura d'uomo, ma anche dal grande fascino pittoresco che incanta e seduce e sa di magia.

Il cuore di Berna è costituito dalla Bubenbergplatz, sita proprio nel centro medievale dell'antica città delle origini, dove si affacciano la chiesa barocca del Santo Spirito, Heiliggeistkirche in tedesco, e l'ospedale civile, risalente al '700. Nella Bundesplatz hanno luogo il Palazzo Federale della Svizzera, Bundeshaus in tedesco, ed un mercato dei fiori, non molto lontano dai quali si trovano, ad est rispetto alla Bubenbergplatz, la Theaterplatz con l'Hotel de Musique, risalente al 1771, e l'Hauptwache, risalente al 1767.

Una delle attrazioni più interessanti da considerare a Berna, non solo sotto il profilo meramente artistico, ma anche sotto quello schiettamente pratico, è un complesso di arcate, un percorso lungo 6 Km fatto di porticati con arcate che consentono di passeggiare tranquillamente anche durante condizioni meteo sfavorevoli, in giornate piovose. Sempre lo stesso Einstein scriveva infatti in proposito: "Dai due lati delle strade, portici ad arcate antichissimi permettono di andare da un capo all'altro della città sotto una pioggia battente, praticamente senza bagnarsi".
Le arcate costituiscono anche una vera e propria manna dal cielo per gli amanti dello shopping, consentendo passeggiate tra negozietti, bar, botteghe, ed altri servizi commerciali e localini densi di atmosfera in un percorso coperto tra i più lunghi d'Europa.

Fra le altre attrazioni da vedere assolutamente a Berna, nota non a caso anche come la "città degli orsi", vi sono la Fossa degli Orsi (Bärengraben), il sopra citato Palazzo Federale della Svizzera (Bundeshaus), il Museo delle Belle Arti (Kunstmuseum), la Cattedrale di San Vincenzo (Münster) e la Torre dell'Orologio (Zytglogge).

Fra i musei più importanti di Berna, oltre al sopra citato Kunstmuseum, vi sono il Museo dell'Artigianato, il Museo di Storia dell'Arte Tipografica, il Museo Storico Bernese, il Museo Alpino, il Museo di Storia Naturale, il Museo del Tiro a Segno, la Biblioteca Nazionale Svizzera e il piccolo museo ricavato dall'appartamento di Albert Einstein dove si dice che il celeberrimo fisico abbia concepito le sue idee sulla relatività.

 Berna
 Münster
 Kunstmuseum
 Bundeshaus
 Zytglogge
 Zentrum Paul Klee
 Bärengraben
 Käfigturm
 Zibelemärit
 Junkerngasse
 Erlacherhof
 Fontane
 Kramgasse
 Gurten




Copyright © Berna.info 2010 - Vietata la copia, anche parziale (disclaimer) | Cookies Policy | Contatti